Jungle Race – Recensione in 5 Meeple

Fate ruggire i motori

Jungle Race - Recensione

Jungle Race recensione

Il gioco

Giocatori: 2-6
Età consigliata: 6+
Durata partita: 20 minuti
Lingua: Italiano
Prezzo: 14,95 €
Contenuto: 5 Sagome Pilota in cartone; 5 Supporti in plastica; 5 Carte Percorso; 33 Gettoni Medaglia (15 da un punto, 5 da 3 punti, 5 da 5 punti, 5 da 10 punti e 3 da 20 punti); 50 Carte Pilota; 1 Regolamento.

Animali, ai vostri posti… Via! No, non sto parlando di Wacky Races, la famose serie a cartoni di Hanna-Barbera ma di Jungle Race, boardgame per la famiglia (e i più piccoli) di Cranio Creations. Scegli il tuo pilota preferito, gioca le sue carte per fargli guadagnare posizioni entro la fine della gara ma attenzione alle mosse dei tuoi avversari!

Cos’è

Jungle Race è un gioco estremamente semplice, rivolto a un pubblico di neofiti per quanto riguarda i giochi da tavolo e che strizza l’occhio in particolar modo ai giocatori più piccoli, magari alle primissime esperienze con i boardgame. Lo scopo del gioco è quello di riuscire a ottenere il maggior numero di punti possibili nel corso di tre gare, cercando di pazziare nelle prime tre posizioni i “propri” piloti. Scopriamo insieme come.
Dopo aver posizionato le carte percorso e aver piazzato in maniera casuale un pilota per ogni casella (le 5 carte vanno a comporre il tracciato con tanto di traguardo e partenza), i giocatori ricevono sette carte pilota. A turno, e procedendo in seno orario, ogni giocatore gioca una carta che equivale a un sorpasso: quel pilota infatti avanzerà di una posizione e, nel caso si dovesse trovare in testa, si andrà ad accordare al gruppo facendo scalare tutti gli altri di un posto. Il giro prosegue fino a quando tutti i giocatori non avranno giocato (o passato) le sette carte in mano.
A questo punto si procede con l’assegnazione delle medaglie: tante carte avremo giocato per i piloti che si trovano in prima, seconda e terza posizione, tante medaglie riceveremo. Queste andranno sommate e al termine delle tre gare chi avrà totalizzato più punti sarà il vincitore.
Nulla vieta poi di scegliere liberamente il numero di gare che possono sicuramente variare e aumentare per arricchire i minuti di gioco.

Come Gira

Il gioco gira bene indipendentemente dal numero di giocatori. La sua semplicità lo rende estremamente coinvolgente, dal momento che si è praticamente sempre attivi durante il gioco. Jungle Race si conferma un’ottimo passatempo in grado di garantire momenti di puro divertimento da condividere.

Ci piace perché

La sua semplicità è il suo punto di forza. È un gioco estremamente accessibile e di facilissima interpretazione. Un pizzico si tocca strategico, scegliendo quali piloti giocare e quando, lo rendono un po’ più interessante anche per quei giocatori non proprio alle prime armi.

Non ci piace perché

Non è certo il gioco per giocatori navigati che senza troppi dubbi difficilmente potranno portare qui le loro attenzioni. A questo si aggiunge un costo forse troppo elevato per questa tipologia di boardgame.

“Geek-Store”

Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 3211 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo horror.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD ✊🏻🎮

Lascia un commento