Insoliti Sospetti | Intervista esclusiva a Cranio Digital

Nei segreti di un board game

Insoliti Sospetti | Intervista esclusiva a Cranio Digital

Dopo aver provato il board game Insoliti Sospetti, e la relativa nuova app, noi di NerdGames abbiamo avuto l’opportunità di intervistare i ragazzi di Cranio Digital, gli autori della versione disponibile per dispositivi iOS e Android.
Ecco cosa ci hanno raccontato!

NerdGames: Come nasce l’idea di portare su uno smartphone un gioco da tavola?
Cranio Digital: La nostra principale volontà era quella di realizzare qualcosa di divertente e piacevole. Con i nostri giochi avevamo già tanti mondi e tanti personaggi pronti per essere digitalizzati e non potevamo esimerci dal farlo, pensiamo possa essere un buon modo per portare nuove persone verso i gameboards.
E poi la portabilità è figa, si dovrebbe fare per ogni cosa!

NerdGames: Quali sono state le maggiori difficoltà in questo passaggio, dal tavolo “fisico” allo schermo touch?
Cranio Digital: Come dicevo avevamo una serie infinita di mondi a disposizione, ma abbiamo dovuto ripensare ai gameplay. L’esperienza di gioco digitale deve essere completamente differente da quella analogica; non puoi semplicemente pensare di riproporre la stessa identica idea ma cercare di sfruttare le potenzialità intrinseche del medium.

D: Parlando nello specifico di Insoliti Sospetti, il fatto che il gioco da tavolo sia molto godibile con più giocatori, non temete che l’app non riesca a trasmettere ciò che è davvero Insoliti Sospetti?
Cranio Digital: Nel riproporre un titolo come insoliti sospetti in digitale volevamo mantenere lo stesso mood. Anche da solo e tramite smartphone un giocatore può godere dell’importanza del fattore psicologico tipico del gameboard e di quella che è l’idea originale di Insoliti Sospetti. Non vogliamo certo che le app sostituiscano il cartone e il legno!

NerdGames: Essere a conoscenza di tutte le dinamiche di un board game è un vantaggio o uno svantaggio nel creare la versione digitale? È una guida da seguire o limita la libertà creativa?
Cranio Digital: È fondamentale! Per il gioco e per l’esperienza che vogliamo ricreare. L’iter da seguire è molto simile e chi si occupa dello sviluppo del boardgame si occupa anche dello sviluppo del digitale. Tutti i giochi sono fatti per divertire e l’esperienza che abbiamo accumulato nel corso di questi anni torna sempre utile.

D: Ritenete che i digital board game possano occupare, nel tempo, una posizione di rilievo nel mercato dei giochi in scatola?
Cranio Digital: È il motivo per cui abbiamo creato Cranio Digital! Ma siamo anche convinti che il digitale non potrai mai sostituire l’esperienza del gioco analogico e tutto ciò che rappresenta, sono due esperienze ludiche complementari.

NerdGames: Quali sono, secondo voi, le potenzialità dell’aspetto digital per un gioco in scatola? Ritenete verosimile che un giorno lo smartphone possa fungere da “compaion app” per un board game o i costi aumenterebbero troppo?
Cranio Digital: A tale of pirates si basa proprio su questa idea, l’app è uno strumento che amplia e modifica la struttura originale del gioco. Quello dei costi è un problema secondario, possiamo solo provare ad immaginare quali possibilità la tecnologia ci offrirà nel corso dei prossimi anni. La cosa certa è che non vogliamo farci trovare impreparati.

Un ringraziamento speciale a Cranio Digital per la disponibilità.

InsolitiSospetti”


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 3659 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo horror.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento