Serially supera i 40.000 utenti in soli 3 mesi

I numeri del successo

Serially supera i 40.000 utenti in soli 3 mesi

Serially, la prima piattaforma streaming italiana gratuita dedicata a serie TV internazionali inedite in Italia, comincia il 2022 con un primo risultato sorprendente: più di 40.000 utenti registrati. In soli 3 mesi è stato raggiunto un goal che sottolinea l’ottima partenza ottenuta dopo il lancio ufficiale del 14 ottobre 2021, con un trend di crescita che si conferma costante.

Serially – I numero del successo

A questo trend, si aggiungono anche i dati che mostrano come gli utenti si stiano appassionando alla piattaforma e aumentino costantemente la fruizione dei contenuti. Infatti, ad oggi, il 60% dei registrati ha visionato almeno 2 serie TV e, di questi, il 55% ne ha viste più di 3. Questi dati sono particolarmente significativi perché costituiscono una media tra gli early adopter di ottobre e i nuovi arrivati, segnando un crescente interesse nei confronti del progetto e dell’offerta. In aggiunta, un altro dato significativo è il tempo medio trascorso sulla piattaforma che segna una linea di crescita continua, vantando infatti un incremento del 42% nel secondo mese, e segnando un progresso aggiuntivo nel terzo mese del 59%. 

In questi primi mesi di Serially, sono emersi anche alcuni insight in relazione ai gusti degli utenti in quanto a tipologia di serie TV: i titoli preferiti della piattaforma appartengono rispettivamente ai generi: fantasy, comedy-drama e thriller. 

In particolare, il titolo che ha appassionato di più gli utenti è sicuramente Cupido, un fantasy che racconta in chiave moderna la storia degli Dei dell’amore: i Cupidi. Questa serie TV aveva già riscosso un grande successo in Spagna, che ha trovato quindi conferma poi anche in Italia. Seconda classificata si posiziona Brassic, la comedy-drama UK considerata la serie TV di maggior successo degli ultimi sette anni nel Regno Unito. A seguire Si Fueras Tu, il thriller spagnolo che vede come protagonista Maria Pedraza, volto noto per la partecipazione in Elite e La casa di carta. A sorpresa, vista la recente pubblicazione nel mese di dicembre, seguono la classifica Beowulf, la serie storica dedicata al famoso poema epico anglosassone, e 12 Deadly Days, una comedy-thriller a tema natalizio. Quest’ultima serie in particolare, ha catturato l’attenzione di nuovi utenti diventando contemporaneamente la serie più seguita su Serially nei giorni precedenti al Natale.  

“Questi primi risultati sono sicuramente più che incoraggianti e ci confermano l’interesse crescente da parte degli utenti nei confronti della nostra piattaforma.” Ha affermato Alessandro Mandelli, CEO di Serially alla luce di questi successi “Non avere un vincolo di abbonamento, in un periodo storico come quello attuale che vede rincari legati ai servizi e alle materie prime, rende Serially una soluzione ideale per gli italiani alla ricerca di forme di intrattenimento che non gravino sulle spese mensili. La piattaforma è l’alternativa perfetta per chi vuole sentirsi libero di valutare diversi titoli senza attivare un ulteriore abbonamento. Siamo convinti che chi sceglie la nostra piattaforma condivida anche i nostri valori, che trovano espressione nella scelta dei contenuti: diversità, inclusione e trasparenza. Questi pilastri, insieme alla centralità dei nostri utenti, rappresentano le coordinate che guidano quotidianamente le nostre scelte di sviluppo”.

Serially è visibile in streaming online all’indirizzo serially.it, su device mobili attraverso l’app disponibile per iOS e Android, su SmartTV grazie a Apple TV e Android TV (disponibile su diversi modelli delle seguenti marche: Sony, TCL, Philips, Hisense, Nokia, Sharp, Metz, Xiaomi, Panasonic, Thomson, Telefunken). Seguirà il rollout anche per Samsung e LG, che avverrà nei prossimi mesi.


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 4087 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo geek.
Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento