I giochi dell’estate targati Asmodee

L'estate dei giochi da zaino

I giochi dell'estate targati Asmodee

C’erano una volta i giochi da tavolo… che dal tavolo appunto non si potevano spostare. Insieme a loro c’erano anche le carte da briscola o scala quaranta, che implicavano giochi complessi e partite infinite. Oggi la nuova generazione di giochi risponde, innanzitutto, alla categoria dei travel game: si mettono in valigia o nel trolley, si tirano fuori in treno, in aereo o in macchina, nella sala d’attesa dell’aeroporto o, ancora, si infilano facilmente nella borsa da spiaggia o nello zaino della montagna. Semplici, veloci, divertenti ma soprattutto portatili e adatti a qualsiasi età.

Un’estate con Asmodee

Da Exploding Kittens a Dobble, passando per le versioni da viaggio di Ticket To Ride, i boardgame più amati di questi anni conservano una serie di caratteristiche che li rendono giocabili ovunque e da chiunque, adulti e bambini, diventando, così, uno dei modi più divertenti per unire le famiglie e divertire gruppi di amici, dimenticando, anche solo per qualche minuto, social, connessioni e smartphone sempre sottomano.

Nel corso degli anni, questi giochi, smart, veloci, trasportabili e divertenti hanno riscosso un successo inaspettato, soprattutto grazie al passaparola tra ragazzi e famiglie. Giochi come Dobble o Ticket To Ride non conoscono barriere culturali e grazie al loro formato da viaggio è realmente possibile portarli ovunque, esattamente come facevano i nostri nonni con i mazzi di carte da briscola o scala quaranta.”

Ilaria Tosi, marketing manager di Asmodee Italia

Alcuni di questi giochi, infatti, non sono altro che delle rielaborazioni contemporanee di giochi di carte, a partire proprio da Dobble, da tempo ormai ai vertici delle classifiche di vendita in ogni stagione dell’anno. Basato sulla semplicità e il divertimento, Dobble si fonda su un meccanismo geniale: 55 carte tonde e 8 simboli, con l’unica avvertenza che tra due carte esiste sempre uno e un solo simbolo in comune. Chi lo troverà per primo guadagnerà la carta e aumenterà la sua possibilità di vincere la partita. Un unico mazzo e sei modalità di gioco differenti, per scoprire ogni volta una nuova strada per battere gli avversari.

Anche Exploding Kittens èun gioco di carte, anzi IL gioco di carte, visto che, dopo essere nato da una campagna di crowdfunding su Kickstarter, è diventato il maggior successo di sempre in fatto di giochi di questi ultimi anni. Si tratta, in poche parole, di una surreale versione felina della roulette russa in cui i giocatori devono stare attenti a liberarsi delle carte giuste per evitare – letteralmente – di esplodere. I disegni delle sue carte, opera del vignettista americano Matthew Inman, sono ormai delle piccole icone pop, nonché divertentissimi meme sui gatti.

Chi alle carte, invece, preferisce i biglietti ferroviari può mettere in valigia una delle versioni “express” di Ticket To Ride, il gioco ideato da Alan R. Moon nel 2004, che negli anni è diventato un classico contemporaneo. Tra le versioni da viaggio di Ticket To Ride è possibile scegliere quella dedicata a Londra, o quella dedicata a New York. A differenza delle sorelle maggiori (che hanno come campo di gioco l’Europa o l’America) qui i giocatori si contendono i collegamenti fra i diversi quartieri delle città e le partite durano mediamente fra i 10 e i 20 minuti.

Proprio la rapidità delle partite e la semplicità delle regole sono due delle caratteristiche fondamentali di questi giochi. Dieci minuti di svago, di divertimento e la possibilità di ricominciare un’altra sfida o, se si preferisce, andare a tuffarsi in acqua o riprendere la camminata in montagna. In ogni caso si può sempre, come in ogni gioco che si rispetti, ricominciare da capo e scoprire una nuova sfida diversa dalla precedente


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 3823 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo geek.
Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento