6…Le Prendi! – Recensione

Bisogna restare calmi

6...Le Prendi! - Recensione

Il genere dei party game è sicuramente quello di maggiore successo, sia perché capace di raccogliere anche quei giocatori più casual, sia perché sanno coinvolgere molti giocatori in una partita, grazie a regole e meccaniche immediate. Pescando da questo calderone troviamo anche 6…Le prendi!, party game di Giochi Uniti – che ringraziamo per la copia review – che metterà a dura prova la vostra calma: il segreto è non imbufalirsi!

SCHEDA 6…LE PRENDI!

Contenuto

  • 104 carte da gioco
  • 1 regolamento

6…Le Prendi! – La nostra recensione

Il gioco di Wolfgang Kramer, prolifico autore di giochi da tavolo, ruota tutto attorno al mazzo di carte, composto da 104 carte numerate. Ricevute le carte con cui iniziare (10) e collocate le 4 che faranno da apripista alle file in gioco, può iniziare la prima partita. Nota doverosa per meglio comprendere le meccaniche e anche il regolamento: con il termine partita si intende una serie di turni fino all’esaurirsi delle proprie carte mentre con il termine gioco si intende una serie di partite. La fine del gioco viene decretata quando un giocatore raggiunge i 66 punti ma, attenzione, vince chi totalizza meno punti!

6…Le prendi! ruota attorno al concetto di posizionamento carte. Si dovranno piazzare le carte dalla propria mano in una delle 4 file, a patto di seguire un ordine crescente. Il primo che giocherà la carta sarà il giocatore che avrà scelto il valore più basso (naturalmente la scelta viene fatta in contemporanea). Questo procede fino a quando qualcuno sarà costretto a posizionare la sesta carta di una delle file (da qui il nome del gioco, ndr): a questo punto dovrà prendere tutte le cinque carte di quella fila andando così a creare una nuova fila con quella che aveva selezionato. E nel caso la carta scelta fosse più bassa di tutte quelle presenti e quindi non posizionabile? Si sceglie liberamente una fila, si prendono tutte quelle carte e si riparte. Come detto, per vincere bisognerà collezionare il minor punteggio possibile. Il sistema di conteggio punti è stato ben bilanciato e studiato: tutte la carte danno un punto mentre quelle che contengono un 5 nella cifra danno due punti, le decine danno tre punti e i numeri gemelli (11, 22, 33 etc…) danno 5 punti. Provo a lasciare a voi la sfida di capire quanti punti dà la carta con il numero 55…

Inizialmente 6…Le Prendi! potrà sembrare un po’ “distante”, nel senso che il coinvolgimento non sarà immediato ma vi posso garantire che giocata su giocata arriverete al classico non voler più smettere. Meccaniche scorrevoli (forse più semplice giocare rispetto alla lettura del regolamento), una buona dose di strategia e un’eccellente scalabità fanno di questo gioco un party game da avere nelle propria collezione, anche per le dimensioni (e il prezzo) decisamente contenuti.
Non mi resta quindi che lanciare la sfida a non imbufalirsi perché, credetemi, il gioco ce la metterà tutta per farvi perdere la vostra calma olimpionica, soprattutto quando rivelerete carte che vi condanneranno al più atroce destino.


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 4295 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo geek.
Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento