Bees – Recensione

Nel fantastico mondo delle api

Bees - Recensione

Il mondo delle api è un mondo sicuramente affascinante e soprattutto sottovaluto, considerando il gran apporto che dona all’intero ecosistema. Il gioco in scatola Bees – Il reame segreto, targato Dal Tenda (che ringraziamo per questa copia review), ci porta all’interno di alveari, fiori e pollini. Siete pronti a creare il vostro miele?

SCHEDA BEES

Contenuto

  • 22 carte raccolta
  • 48 carte miele
  • 5 carte alveare
  • 80 gemme polline
  • 1 regolamento

Bees – La nostra recensione

Bees è un gioco di carte per 2-6 giocatori dove si riveste il ruolo di un’ape e con l’obiettivo di creare del miele. Svolgere questo compito è estremamente facile grazie a un regolamento che premia semplicità e immediatezza nelle meccaniche di gioco, tant’è che può essere appreso anche dai giocatori neofiti e non solo dai più navigati alla ricerca di un board game rilassante ed evasivo. 

Una volta preparato il mazzo raccolta e il corretto numero di carte miele (5 carte per giocatore più altre 5 carte) e dopo aver disposto le gemme polline a portata di mano la partita può iniziare. Il primo giocatore – il più giovane – prende una gemma polline mentre tutti gli altri ne prendono due. Durante il proprio turno è possibile svolgere due azioni: raccogliere polline o produrre miele. Per eseguire la prima azione è necessario pescare 2 carte raccolta dalla cime del mazzo e scegliere quale giocare e quale scartare. Ogni carta raccolta include due sezioni: quella in alto a destra indica le gemme che dovrà raccogliere mentre quella in basso a sinistra riporta quelle che saranno distribuite agli altri giocatori. Chiaramente questo è un elemento importante da valutare nella scelta di quale carta giocare tenendo in mente anche con non è possibile avere più di tre gemme di uno stesso colore (i colori sono 4: giallo, rosso, viola e blu). La seconda azione invece risiede nello scegliere una carta miele tra quelle visibili pagando il numero e il colore di gemme richiesto. Fatto questo si raccoglie la carta, andandola a sostituire con la prima del relativo mazzo, e si realizza l’azione indicata, qualora questa fosse presente.

Con questa rapida successione di turni il gioco prosegue fino a quando non viene pescata l’ultima carta miele: è il segnale che da lì prendere il via l’ultimo giro della partita. Terminato l’ultimo turno si contano i punteggi ottenuti con le carte miele e chi ha totalizzato il numero più alto sarà decretato vincitore.
Una volta presa confidenza con il gioco è possibile introdurre anche le carte alveare, particolari carte che introducono condizioni di vittoria o particolari criteri per ottenere punteggi extra, arricchendo così le strategie di gioco. 

Bees, come avete potuto intuire, è un board game di estrema facilità nell’apprendimento ma non altrettanto di facile esecuzione, nel senso che tra polline e miele si nasconde una discreta dose di strategia che i giocatori devono per forza di cose seguire per raggiungere la vittoria. La struttura delle carte raccolta e delle carte miele, in aggiunta al limite dei pollini disponibili per ogni giocatore, rendono il gioco di Kamil Cieśla un prodotto veramente interessante e anche per certi tratti sorprendente. Questo anche grazie al lavoro di Dagmara Gaska che con i suoi disegni ha dato vita a delle carte veramente bellissime e degne di nota, dando così ulteriori spessore a un prodotto di per sé già estremamente valido.

Bees, qualora non fosse già nella vostra collezione o nella vostra wish list, è un board game che mi sento di consigliarmi fortissimamente: un costo contenuto e la dimensione della scatola esigue sono un ulteriore plus per questo gioco di carte bello da giocare e da vedere.

Acquista Bees su Dal Tenda!
Se non sei iscritto a Dal Tenda approfittane subito e inserisci il codice 163387112!


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 4081 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo geek.
Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento