Wonder Book – Recensione

Il magico mondo di Oniria prendere vita

Wonder Book - Recensione

Le leggende narrano di Oniria, un antico regno di draghi, un paradiso idilliaco immerso nella natura più rigogliosa, pieno di meraviglie create da questi esseri fantastici. Purtroppo le cose ora stanno cambiando, e questo mondo lontano è scosso nel profondo. In tempi remoti fu l’intervento umano a risposare la pace nel regno, dopo un conflitto tumultuoso. Da allora è passato tanto tempo ma Oniria ha bisogno di aiuto ancora una volta. È giunto il momento che qualcun altro risponda alla sua chiamata! L’unico portale che vi può condurre a Oniria è il Wonder Book: un antico tomo rinchiuso in una torre abbandonata. Giace lì, coperto di polvere, in attesa di ciò che più desidera: voi.

SCHEDA WONDER BOOK

Contenuto

  • 1 Wonder Book
  • 6 Mazzi dei capitoli
  • 6 Carte Wyrm
  • 16 Carte Frammento
  • 4 Miniature eroe
  • 8 Miniature Wyrm
  • 10 Segnalini Destino
  • 40 Segnalini Cuore
  • 5 Dadi
  • 17 Scintille di Magia
  • 8 Segnalini stordimento
  • 1 Segnalino Aura Oscura
  • 1 Busta forziere

Wonder Book – La nostra recensione

Wonder Book è un gioco in scatola particolare, unico nel suo genere. Questo merito va dato agli autori Martino Chiacchiera e Michele Piccolini oltre all’artista Miguel Coimbra e a Dario Cestaro, progettista del libro pop-up. Già, perché la particolarità di Wonder Book risiede proprio nella sua “plancia” che plancia non è: si tratta di un libro interattivo pop-up che farà di contorno alle vostre avventure restando però allo stesso tempo l’assoluto protagonista. Anche per questo motivo non troverete troppe immagini del gioco, in quanto Wonder Book è titolo che va scoperto giocando, così come il libro pop-up, con tutti i suoi elementi nascosti, i suoi segreti e tutto quello che inizialmente non è visibile ai vostri occhi.

Il primo passo per i giocatori è scegliere la miniatura del proprio eroe con la relativa scheda dopodiché saranno le carte a svelare ciò che andrà fatto, in che ordine e in che modalità (e su questo argomento resterò con la bocca cucita). Basti pensare però che durante il proprio turno è possibile eseguire tre azioni a scelta:

  • Muoversi in una zona adiacente
  • Attaccare: si attacca lanciando i dadi che hanno 3 facce per colpo e 3 facce per mancato. I nemici “Wrym” hanno a disposizione due punti vita: il primo colpo li stordisce, il secondo li elimina.
  • Passare un oggetto
  • Raccogliere una scintilla: utili per azioni speciali o attivare elementi
  • Attivare un’abilità

Terminato il turno degli eroi arriva quello dei nemici con il sopraggiungere di nuove unità e di conseguenti contrattacchi. I giocatori sconfitti diventano esausti e rientrano in partita nel pieno delle forze: attenzione però, questo sarà possibile solo un numero limitato di volte e, esaurita questa possibilità, la partita sarà persa.

Vista la struttura del gioco è naturalmente possibile giocare tutti i capitoli (6 in totale) durante un’unica sessione oppure è possibile sospendere l’avventura, prendere nota della situazione e ripartire anche durante una seduta di gioco successiva. Va da sé che il consiglio è di giocare sempre con lo stesso gruppo, in modo da mantenere un’uniformità, equilibrio e la giusta conoscenza all’interno della compagnia di avventure.

Come avete potuto capire Wonder Book è un gioco fuori dal comune (in senso positivo) e bellissimo da giocare e da vedere. I materiali, proprio a partire naturalmente dal libro pop-up, sono di altissima qualità, comprese anche le miniature e tutti quei elementi che riescono nell’intento di farvi catapultare all’interno del magico mondo di Oniria.
Muovere critiche a un gioco in scatola come questo è difficile, solo per il tentativo ammirevole di portare sul mercato qualcosa di nuovo, con meccaniche esclusive e la struttura unica. Il rischio, perché di rischio stiamo parlando da parte degli autori, ha pagato e mi sento di dirlo senza troppe difficoltà. Il fatto che anche i giocatori più piccoli possano immedesimarsi nell’avventura è sicuramente un plus per un board game di questo genere (basti pensare che gli eroi sono bambini, ndr), dove c’è il giusto inoltre equilibrio tra la parte giocata e quella narrativa, caratterizzata dalla pesca della carte e dalla loro lettura.

Wonder Book è un gioco che merita di essere presente nella vostra collezione anche se, proprio a causa della sua struttura, dopo aver completato l’avventura la prima volta difficilmente avrete voglia di tornare in quel di Oniria ma sono certo ne sarà valsa la pena.

Acquista Wonder Book su Dal Tenda!

Se non sei iscritto a Dal Tenda approfittane subito e inserisci il codice 163387112!


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 4305 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo geek.
Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento