Un bambino di 7 anni crea il videogioco Answer the Question

bEN FATTO, PENNY!

Un bambino di 7 anni crea il videogioco Answer the Question

A volte è davvero sorprendente quanto sia facile, oggigiorno, creare un videogioco e renderlo disponibile a persone di tutto il mondo che vogliono giocarci. Si potrebbe dire che gli strumenti per lo sviluppo del gioco sono così facili da usare che anche un bambino può creare un nuovo videogioco e venderlo. Questo è proprio quello che è successo con un bambino australiano di 7 anni, che ha dato vita ad Answer the Question, disponibile su Steam.
Un bambino di 7 anni crea il videogioco Answer the Question

Un bambino di 7 anni crea il videogioco Answer the Question

Penny, il giovane “creatore”, è un giocatore da sempre e all’improvviso è stato colpito dal desiderio di creare un videogame, dopo aver visto suo papà, uno sviluppatore, lavorare su un progetto.
Penny quindi ha preso un PC con installato Windows 98 e QBASIC. Con l’aiuto di un vecchio libro di programmazione del padre, non ha perso tempo e ha messo in pratica quanto appreso dando vita a Answer the Question.
È un gioco semplice. Il giocatore viene presentato con una scorta infinita di problemi aritmetici, in particolare, problemi di addizione. Ogni risposta corretta si traduce in un punto per il giocatore.
Ho provato a fare un gioco d’azione, ma non ero pronto, quindi ho fatto un gioco diverso“, ha dichiarato Penny in un’intervista con i ragazzi di Kotaku.
Answer the Question è stato il decimo gioco di Steam più votato per la settimana, secondo un tweet del papà. Questo è molto vicino ad alcune importanti pubblicazioni recenti come l’edizione VR di Hellblade: Senua’s Sacrifice e La Mulana 2.



“Geek-Store”


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 3313 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo horror.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD ✊🏻🎮

Lascia un commento