Piccola rivoluzione nella classificazione dei videogiochi

La grande novità introdotta da ESRB

Piccola rivoluzione nella classificazione dei videogiochi

Il mondo dei videogiochi si appresta a subire una piccola rivoluzione. L’ente ESRB, che si occupa della classificazione dei videogiochi per il mercato degli Stati Uniti, ha annunciato infatti un’importante novità che presto campeggerà sulle copertine dei giochi.
L’ente ha fatto sapere infatti che ora verranno segnalati tutti quei videogiochi che includeranno al loro interno acquisti in-game con soldi reali.
videogiochi ESRB

Acquisti in-game e microtransazioni nei videogiochi – La svolta di ESRB

Abbiamo ascoltato ogni richiesta. Abbiamo assorbito ogni tweet, mail, post di Facebook e abbiamo lavorato per far sapere a giocatori e genitori quando andranno ad acquistare on gioco con contenuti in-game opzionali.” ha spiegato ESRB in un breve comunicato “A breve ESRB inizierà ad assegnare un’etichetta completamente nuova ai giochi fisici: gli acquisti in-game. Questa etichetta apparirà sulle confezioni (e dove questi possono essere scaricati) di tutti i titoli che offrono la possibilità di acquistare contenuti con valuta del mondo reale. Ciò include funzioni come livelli bonus, skin, musiche, monete virtuali e altre forme di valuta di gioco come abbonamenti, abbonamenti stagionali o aggiornamenti.”
Per il momento non è ancora caso se anche l’ente PEGI, che si occupa della classificazione per l’Europa, adotterà un sistema simile.

“Geek-Store”


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 3521 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo horror.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento