Godzilla e Kong – Il nuovo Impero – Recensione

Arrivano i mostri

Godzilla e Kong - Il nuovo Impero - Recensione

Largo ai mostri! Nel quinto capitolo del Monster Verse, i due Titani prendono la scena e relegano gli umani a un ruolo secondario. E va bene così.

Godzilla e Kong – La nostra recensione

Nelle ricerche sul web, per fare fact – checking, scopro che Nuovo Impero è il trentottesimo film su Godzilla e il tredicesimo su King Kong. Per chi ci segue da tempo, sa che soprattutto nel nostro podcast A qualcuno piace Nerd discutiamo di quanto spesso i grossi franchise siano ormai stati totalmente spolpati e con poche idee; sequel, remake, reboot sono un mero – ma lecito – mezzo per non perdere i diritti cinematografici su saghe di forte appeal, artistico e commerciale.

Tuttavia, i personaggi qui presenti, meritano un discorso a parte, in particolare Godzilla. A partire da Minus Plus, vincitore del Premio Oscar, per i migliori effetti speciali durante l’ultima edizione degli Oscar, il Titano è protagonista di ben trentatré produzioni orientali (Toho Pictures) che continuano ad alimentarne il fascino, senza esaurire il mordente del personaggio. Non a caso Godzilla/Gojira è presente sugli schermi dal 1954.

La creazione a metà anni Dieci del Monster Verse, universo narrativo curato da Legendary Pictures e distribuito da Warner Bros, punta a rilanciare tutti i Titani creati dalla Toho, attraverso film, serie tv (Monarch: Legacy of Monsters su Apple Tv è imperdibile), fumetti e videogames in un bilanciato connubio tra tradizione e innovazione. La critica storce il naso, il pubblico esulta, o quantomeno i dati del box office dicono ciò.
La domanda lecita dei profani (io mi pongo in mezzo, né fan né indifferente a queste produzioni) è: cosa possono offrire ancora questi film? La risposta che ci siamo dati dopo la visione del film è la più semplice ed è lì, davanti ai nostri occhi: i Mostri.

Generalmente, la costruzione narrativa di questi film tende a giocare molto sull’attesa della comparsa dei Titani, vederli arrivare nella loro imponenza (budget permettendo) e ripetere questo schema. Il Nuovo Impero ribalta tutto e mette al centro i Titani, facendoli combattere per buona parte della durata del film: contro i loro nemici, tra loro e alla fine in coppia contro Skar King e Shimu.

Non è questo che si chiede a un film d’azione basato sui Titani? La CGI è ad altissimi livelli, così come gli effetti sonori. La sceneggiatura è semplice e i personaggi umani – buona parte già visti in Kong vs Godzilla – sono marginali e caricaturali, ma totalmente funzionali alla storia, in particolare il personaggio di Jia.

NB: ribadiamo che gli umani non contano!! Il giudizio si basa sulle “performance” dei Titani!

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM, RESTA AGGIORNATO SUI NOSTRI CONTENUTI E COMMENTA CON NOI!


Informazioni su Mauro Orsi 135 Articoli

Lettore compulsivo, appassionato di cinema e musica. Ama le storie: raccontate, vissute, disegnate, cantate, scritte o sognate. Insomma di tutto, un po'(p).

Lascia un commento