Alibi – Recensione

Sei tu l'assassino?

Alibi - Recensione

Avreste voglia di partecipare ad una “Cena con delitto” ma non riuscite ad organizzarvi? O magari vi piacerebbe rivivere l’esperienza nella comodità di casa vostra? Non temete, DvGames, che ringrazio per la copia review, vi viene in soccorso con Alibi!

SCHEDA ALIBI

Contenuto
  • 3 carte introduzione (x3)
  • 5 mazzetti sospettato (x3)
  • 1 mazzetto detective (x3)
  • 1 mazzetto indizi (x3)
  • 2 carte soluzione (x3)

Alibi – La nostra recensione

ACQUISTA SU AMAZON

Gioco mystery murder party, Alibi vi farà spremere le meningi per la risoluzione di un omicidio misterioso, in cui nemmeno il colpevole saprà di esserlo fino alla fine. Il gioco contiene tre diversi casi tra i quali scegliere, ambientati in periodi storici e contesti differenti. La prima cosa che dovrete fare sarà quindi scegliere il caso per la serata. A questo punto sarete pronti per iniziare.

Risolvere il caso

La prima operazione da compiere è preparare le carte, dividendo il mazzo principale in mazzetti più piccoli, in base al colore. Un po’ come nei giochi in stile escape room, le carte sono già ordinate e pronte per essere usate, quindi la preparazione richiesta è minima.

Anche le meccaniche di gioco sono molto semplici, lasciando modo di focalizzarsi sulla risoluzione del caso.

Ogni giocatore interpreta un Sospettato, a cui corrisponde un mazzo. Una volta letta l’introduzione, vi alternerete a discutere le carte corrispondenti al round corrente. Non ci sarà un vero e proprio turno, ma la discussione sarà libera. L’unica regola da seguire è rivelare tutte le informazioni contenute nella sezione dichiarazioni.

Le carte infatti contengono due sezioni, le dichiarazioni e i segreti. Questi ultimi introducono un elemento che aumenta la tensione al tavolo. Potrete infatti decidere di non condividerli, in quanto contengono informazioni compromettenti per il vostro personaggio. Ci sono però dei casi in cui sarete costretti a rivelarli, mettendo in discussione il vostro alibi. A seconda delle carte, potrete svelare anche degli indizi, ottenendo così dei tasselli in più per la risoluzione del caso.
Terminati i round, si gioca la fase finale. Sarete stati bravi a collaborare e condividere gli indizi? Ogni giocatore legge in segreto la propria carta Rivelazione, scoprendo così se è innocente o colpevole. Avrete un minuto per dare la vostra versione dei fatti e difendervi, dopo di che si procederà alla votazione. L’assassino l’avrà fatta franca?

Se siete appassionati del genere e vi piacciono i misteri e i rompicapo è sicuramente un ottimo titolo. Purtroppo, questa tipologia di gioco ha una bassa rigiocabilità. Una volta risolto il caso, è esaurito. Pur tenendo in considerazione questo aspetto, Alibi si profila come una proposta allettante. Contiene infatti ben tre diversi casi, dandovi modo di organizzare tre serate a tema ad una cifra competitiva.

I casi non sono impossibili, ma nemmeno banali. Richiederanno collaborazione, capacità deduttive ed un buon livello di concentrazione. Sarà sfidante al punto giusto, assicurandovi una serata piacevole e non noiosa. Non essendoci turni definiti inoltre, Alibi si presta all’introduzione di elementi di gioco di ruolo. Per quanto non sia obbligatorio, interpretare i personaggi e lasciare che i dialoghi fluiscano, improvvisando a partire dal canovaccio delle carte, rende l’esperienza molto suggestiva. Così facendo infatti, potrete ricreare l’atmosfera di tensione tipica di un murder mystery party.

I mazzi sono molto compatti, comodi da portare con sè anche per gite fuori porta o in vacanza. Sono inoltre molto belli esteticamente e le carte piuttosto robuste. Il regolamento poi comprende delle varianti sia per un numero più esiguo di giocatori, che per gruppi più numerosi, dandogli una discreta scalabilità.

Alibi è dunque interessante sia per gli appassionati del genere che per chi magari è curioso, ma non osa prendere parte ad una cena con delitto tradizionale. La varietà dei casi offerti, come temi ed ambientazioni, può soddisfare giocatori con preferenze di “giallo” differenti. Infine, per esperienza, escape room e murder party sono tra i giochi più versatili per convincere a giocare anche i più restii, offrendo una buona soluzione per introdurre l’elemento gioco anche con i meno abitudinari.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM, RESTA AGGIORNATO SUI NOSTRI CONTENUTI E COMMENTA CON NOI!

Lascia un commento