Asmodee Italia svela Access+

la prima linea di giochi da tavolo realizzati per persone con disturbi cognitivi

Asmodee Italia svela Access+

A un anno di distanza dall’uscita sul mercato francese, Access+, uno studio di game design creato da Asmodee, ill principale editore internazionale di giochi, mostra alla stampa i primi tre giochi di una linea di prodotti unica, progettata per venire incontro alle persone che soffrono di disturbi cognitivi.

Lanciato nel maggio 2022 per adattare i principali giochi di Asmodee alle persone che soffrono di disturbi cognitivi, lo studio Access+ basa il suo operato sui dati clinici raccolti da Asmodee Research, il dipartimento di ricerca e sviluppo di Asmodee.

Lo scopo di questa iniziativa è quello di facilitare l’accesso a un’attività divertente alle persone interessate da tali disturbi, alle loro famiglie e ai loro operatori sanitari e accompagnatori. Attività che favorirà le relazioni sociali e susciterà emozioni positive nelle persone che spesso vivono l’isolamento. Secondo Unafam (unione nazionale francese di famiglie e amici di persone con disabilità psichiche e cognitive), in Francia ci sono almeno tre milioni di persone che vivono con disturbi mentali considerati “gravi” e più di 4,5 milioni di persone che se ne prendono cura quotidianamente. I disturbi mentali sono la terza malattia più comune dopo il cancro e le malattie cardiovascolari.

Asmodee Access+

I giochi Access+ facilitano la condivisione di un’attività divertente tra tutti i giocatori, i loro familiari e i loro operatori sanitari e gli accompagnatori, in particolare fornendo carte più grandi e spesse, più facili da tenere in mano e maneggiare. Anche le regole sono state adattate e vengono proposti vari livelli di difficoltà.

I giochi prodotti dallo studio Access+ possono essere giocati anche da soli, per favorire l’autonomia del giocatore.

Ogni libretto delle regole contiene consigli di esperti scientifici sull’utilizzo dei giochi e sui vantaggi di giocare a un determinato gioco; ad esempio quali funzioni cognitive vengono stimolate e come vengono rafforzati i legami sociali.

Siamo incredibilmente orgogliosi di rendere disponibili i nostri primi giochi accessibili e di sapere che milioni di persone ne trarranno beneficio, inclusi pazienti, professionisti, ma anche familiari e operatori sanitari”, afferma Mikaël Le Bourhisresponsabile di Access+ e Asmodee Research. “Abbiamo l’ambizione di continuare a sviluppare giochi attraverso lo studio Access+ e continueremo a rendere la possibilità di giocare accessibile a tutti“.

In qualità di leader di mercato, abbiamo una responsabilità sociale. Per noi è stato ovvio il dovere di sviluppare giochi accessibili per soddisfare la chiara domanda da parte degli operatori sanitari e dei loro pazienti“, afferma Thomas Koegler, Vicepresidente Esecutivo di Asmodee, Interactive & Entertainment.

Durante tutto il processo di adattamento dei giochi, Access+ collabora con più di una dozzina di persone provenienti dai settori della sanità, dell’istruzione, della mediazione e del tempo libero.

Hanno collaborato, ad esempio, il professor Philippe Robert dell’Ospedale Universitario di Nizza, esperti scientifici (le cui ricerche hanno permesso di evidenziare i benefici dei giochi da tavolo), i team della residenza senior Korian e la Fondazione Jean-Louis Noisiez (che ha testato i giochi con un pubblico target) e lo studio Zygomatic Games.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM E RESTA AGGIORNATO IN ANTEPRIMA SUI NOSTRI CONTENUTI!


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 5212 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito e inusuale. Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
#powertobenerd

Lascia un commento