Acchiappa Mostri – Recensione

Salvare il castello

Acchiappa Mostri - Recensione

Il vostro castello è in pericolo: i mostri stanno fuggendo dai sotterranei e minacciano di raggiungerlo!
Catturateli tutti con le vostre forze o… Con l’aiuto dei vostri amici!

SCHEDA ACCHIAPPA MOSTRI

Contenuto

  • 1 Tabellone
  • 1 Castello
  • 1 Muro
  • 26 Carte Castello
  • 16 Segnalini Mostro
  • 4 Carte Consultazione
  • Sotterranei (all’interno della scatola)

Acchiappa Mostri – La nostra recensione

Acchiappa Mostri è un gioco cooperativo per 1-4 giocatori particolarmente indicato per i più piccoli, distribuito da Asmodee (che ringraziamo per la copia review, ndr).
La preparazione del gioco è molto semplice: sulla plancia vengono collocati il Castello e il Muro, oltre ai tre Segnalini Mostro contrassegnati da una stella, posizionati nelle prime tre caselle del percorso a partire dalla casella Partenza. I restanti Segnalini Mostro vengono mescolati e collocati in una pila accanto al tabellone. Ogni giocatore riceve poi una Carta Castello: questa sarà l’arma da utilizzare contro i mostri.
Il turno di gioco si apre pescando una Carta Castello dal mazzo. Successivamente il giocatore può giocare una delle sue carte per sconfiggere i mostri, cercando corrispondenza tra i simboli e colori presenti sulla propria carta e quelli presenti sulla casella che ospita il mostro. Nessuna carta è utile a sconfiggere il mostro? Niente paura: è possibile chiedere aiuto a un altro giocatore!
Alla fine di ogni turno tutti i segnalini mostro avanzano di una casella e un nuovo mostro entra in gioco. Questa azione si ripropone anche nel caso in cui nessun giocatore abbia a disposizione carte utili per sconfiggere i mostri.
Obiettivo del gioco, naturalmente, è catturare tutti i mostri prima che riescano ad abbattere il Muro e a conquistare il Castello.

Acchiappa Mostri è un gioco molto semplice e utile per intrattenere soprattutto i giocatori più piccoli. All’apparenza banale, non manca però di qualche colpo di scena grazie soprattutto ai mostri speciali che, al loro ingresso in partita, possono scompigliare le dinamiche del tabellone, per esempio facendo avanzare tutti i compagni mostri di qualche casella.
Molto bello, infine, l’aspetto cooperativo del gioco, utile non solo alla vittoria ma anche a insegnare ai giocatori l’importanza dell’altruismo e dell’impegno per il raggiungimento di obiettivi comuni.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM E RESTA AGGIORNATO IN ANTEPRIMA SUI NOSTRI CONTENUTI!


Informazioni su Giulia 22 Articoli

Classe 1997, cresciuta a pane e Harry Potter.
Ama leggere romanzi e sogna una casa con una immensa libreria.

Lascia un commento