Colourbrain – Recensione

C'era una volta Strega comanda color

Colourbrain - Recensione

Niente parole, niente numeri ma solo colori. Colourbrain è un family game colorato e divertente che sorprende per la sua semplicità di apprendimento e di svolgimento dove si gioca, si vince e si perde con i colori. Anche se sul regolamento è indicato che si tratta di un titolo per 2-4 giocatori Colourbrain è pensato per essere affrontato a squadre con un massimo di 20 giocatori, il tutto con la solita regola: più si è più ci si diverte.

SCHEDA COLOURBRAIN

Contenuto

  • 300 domande
  • 44 carte colore
  • 4 carte cattura colori
  • 1 regolamento
  • 1 matita multicolore
  • 1 portamazzo
  • 1 blocchetto segnapunti
  • 1 adesivo

Colourbrain – La nostra recensione

Come detto in sede di presentazione, assimilare le regole di Colourbrain (ringraziamo Asmodee per la copia review, ndr) è sorprendentemente breve: ogni giocatore (o squadra) riceve il proprio mazzo con 11 colori più la carta cattura colori mentre nel portamazzo vengono collocate le prime domande. La prima carta domanda vi svela il quesito e quanti colori devono essere selezionati per la risposta. A questo punto le squadre scelgono la loro risposta e la prima a farlo dovrà dire “Colourbrain” così da far partire il conto alla rovescia per gli altri partecipanti, cioè 15 secondi. Scaduto il tempo o quando tutti hanno dato una risposta si estrae la carta domanda e si svela così la soluzione.
Se tutti hanno risposto in maniera scorretta, nessuno ottiene punti; se tutti hanno dato la risposta corretta, nessun punto viene assegnato e il punto viene trasferito alla domanda successiva. Così è semplice capire che i punti si fanno solo quando c’è alternanza di risposte esatte e sbagliate: in Colourbrain se una o più squadre hanno dato la risposta corretta, queste ottengono 1 punto per ogni squadra che ha dato la risposta sbagliata.

Si procede in questo modo fino a quando una squadra non raggiunge i 10 punti. Per rendere più viva la partita c’è la carta cattura colori a disposizione: questa può essere giocata per fermare chi è in testa sottraendo dal suo mazzo 8 colori random ma solo per il turno successivo.

Definire Colourbrain un titolo colorato è di per sé banale ma è vero e con i suoi colori infonde anche spensieratezza e leggerezza. È un family game leggero adatto a tutti dove non serve chissà quale abilità per giocarci, in fondo basta solo guardare il mondo che ci circonda e i suoi colori.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM E RESTA AGGIORNATO IN ANTEPRIMA SUI NOSTRI CONTENUTI!


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 5461 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito e inusuale. Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
#powertobenerd

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.