Sbam! – Recensione

Back drop o Canadian destroyer?

Sbam! - Recensione

Trasformate il vostro tavolo in una moltitudine di ring e date vita ai duelli di wrestling più frenetici che abbiate mai visto, tutto questo grazie a Sbam!, il party game di Cranio Creations (che ringraziamo per la copia review) che vi trasformerà in wrestler… o quasi.

SCHEDA SBAM!

ACQUISTA IL GIOCO SUL SITO DI CRANIO E INSERISCI IL CODICE NERDGAMES10 PER AVERE UNO SCONTO ESCLUSIVO!

Contenuto

  • 61 carte
  • 25 segnalini danno
  • 6 corde
  • 1 regolamento

Sbam! – La nostra recensione

Pensare di portare il mondo del wrestling in un gioco da tavolo non è un’operazione così banale ma il gioco di Tommaso Battista e di Marco Pranzo riesce a suo modo a portare a compimento questa missione. Sbam! è un gioco competitivo in tempo reale, quindi senza attesa tra un turno all’altro, e porta sul tavolo fino a 6 giocatori.

Ogni wrestler (i giocatori) è separato da una corda – per questo vi consiglio di stare attorno al tavolo in quello che assomiglia per lo meno a un cerchio – e contemporaneamente ognuno sfiderà chi ha sia alla sua sinistra sia alla sua destra: due incontri nello stesso tempo. Mica male. Gli incontri avvengono attraverso le carte: all’inizio della partita ognuno ne riceve 3 e appena scocca il campanello (metaforicamente parlando ovviamente, ndr) tutti giocano simultaneamente il più veloce possibile. Si sceglie una carta dal mazzo, mettendola dalla propria parte di uno dei due ring, se ne pesca quindi un’altra e così via senza sosta. Va da sé che è fondamentale cercare di mantenere una certa lucidità senza far sì che la frenesia della partita prenda il sopravvento. Gli incontri proseguono fino a quando non vengono giocate una o più carte “Sbam!” o, in alternativa, quando non ci sono più carte da pescare ma questa eventualità non è mai capitata durante le nostre prove.

Non va trascurato il dettaglio che le carte “Sbam!” possono essere annullate da quelle “Ooops“, quindi il match in questo caso prosegue fino a quando una o più carte “Sbam!” tornano in gioco. A questo punto, appurata la fine delle ostilità, si procede con il conteggio dei punti: prima ogni giocatore scarta le sue coppie di carta identiche (colore e forza) poi controlla le carte restanti per ogni colore. Questo perché ai fini del punteggio sono valide solo le carte del colore giocato in maggioranza. Viene sommato quindi il valore del colore in maggioranza e chi perde lo scontro riceve un segnalino danno.
Non vanno dimenticate le carte speciali, a partire da quelle “Sbam!”. Per non dilungarci troppo su questo aspetto vi accenniamo che queste carte speciali andranno ad “alterare” il conteggio terminata la fase di scontro, aggiungendo o togliendo carte dalla conta.
Sbam! è un gioco a eliminazione: quando un giocatore colleziona 5 danni esce dal gioco e la partita prosegue fino a quando sul ring non ne resterà solo uno!

Frenesia e divertimento sono all’ordine del giorno grazie a questo gioco di Cranio Creations. Davvero gradevole l’idea delle corde in cartoncino per dividere i ring, che riesce con pochissimi elementi (e per di più minimal) a dare vita a un party game di assoluta godibilità. Da rivedere invece parzialmente il discorso della scalabità: è pur vero che in 6 giocatori – il massimo consentito – il divertimento (e la confusione) sono garantiti ma il primo eliminato potrebbe restare troppo tempo fuori dal gioco in attesa che la partita giunga a conclusione.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM E RESTA AGGIORNATO IN ANTEPRIMA SUI NOSTRI CONTENUTI!


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 5363 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito e inusuale. Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
#powertobenerd

Lascia un commento