Activision Blizzard conferma centinaia di licenziamenti

I MOTIVI DI QUESTA SCELTA

Activision licenziamenti

Activision Blizzard ha confermato, nel corso del suo report finanziario per il quarto trimestre del 2018, una serie di licenziamenti per centinaia di dipendenti nelle varie filiali tra cui Activision, Blizzard e King.

Activision – Licenziamenti per l’8%

La società ha detto che prevede una riduzione complessiva dell’8% del personale, quasi 800 dipendenti, e che prevede di ridurre principalmente i dipartimenti che non riguardano direttamente lo sviluppo di giochi. Al contempo prevede di aggiungere del proprio personale di sviluppo per franchising come Call of Duty e Diablo.

In una nota inviata allo staff, il presidente Blizzard J. Allen Brack ha detto ai dipendenti che “i livelli di personale di alcune squadre sono sproporzionati rispetto alla nostra attuale serie di pubblicazioni“. Ha continuato: “Ciò significa che dobbiamo ridimensionare alcune aree della nostra organizzazione. Mi dispiace condividere che ci separeremo da alcuni dei nostri colleghi negli Stati Uniti oggi.”

Un “pacchetto di risarcimento globale” e l’assistenza al lavoro sono promessi per coloro che sono stati licenziati. Square Enix ha anche inviato un avviso, rivelando come la compagnia sia interessata a delle assunzioni.


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 3521 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito, inusuale e profondo amante del mondo horror.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
POWER TO BE NERD

Lascia un commento