Star Wars Unlimited – Recensione

Che la Forza sia nelle carte

Star Wars Unlimited - Recensione

Sembra essere veramente un periodo d’oro per i giochi di carte collezionabili e per gli amanti di questo genere. In un mercato dove Magic e Pokémon recitavano un ruolo cardine, ora prodotti con Disney Lorcana e Star Wars Unlimited hanno fatto il loro ingresso a gamba tesa. E dopo averne parlato in occasione del Lucca Comics & Games 2023 dove abbiamo potuto provarlo in anteprima ora grazie ad Asmodee abbiamo potuto mettere le mani su uno dei giochi più chiacchierati degli ultimi mesi. Che le carte siano con voi.

SCHEDA STAR WARS UNLIMITED

Contenuto
  • 110 Carte
  • 40 Gettoni
  • 1 Guida Rapida
  • 2 Playmat/Poster
  • 2 Portamazzi Ripiegati

Star Wars Unlimited – La nostra recensione

I playmat inclusi nella confezione (abbiamo avuto modo di provare lo starter pack Scintilla di Ribellione) diventeranno la vostra trasposizione della classica e intramontabile galassia di Star Wars. Le due fazioni (impero e Ribelli) si sfideranno via terra e via cielo – o spazio se preferite – per abbattere la base nemica e aggiudicarsi così la vittoria. Sul campo di gioco c’è il classico spazio riservato alle risorse, cioè carte giocate a faccia in giù che conteranno come risorse fondamentali per poter schierare le carte attive, e due spazi riservati allo schieramento di unità terresti e spaziali, che si possono rispettivamente attaccare l’un l’altra oppure prendere di mira la base nemica, il vero obiettivo per poter vincere. Non importa la figura del leader, fino a quando la base resterà in piedi, la partita prosegue.

Durante il proprio turno ogni giocatore ha a disposizione diverse azioni: schierare carte, attaccare, prendere il gettone iniziativa (molto interessante come dinamica) oppure giocare carte evento, il tutto dopo aver pescato due carte dal mazzo e aver speso eventuali risorse dal famoso spazio citato in precedenza. Ogni carta ha un costo che viene speso attraverso le carte risorse collocate nella parte bassa del campo da gioco: quando vengono utilizzate, queste “risorse” devono essere girate in orizzontale così come le carte appena schierate in campo che, salvo particolari e determinate abilità, vengono attivate solo il turno successivo il loro schieramento. Il turno prosegue alternandosi tra i giocatori, che durante la propria fase possono eseguire una sola azione, fino a quando non hanno più possibilità di giocare alcuna carta dalla propria mano o sul proprio campo di gioco.
Al raggiungimento di un determinato numero di risorse è possibile inoltre sbloccare il proprio eroe, una carta decisamente potenziata che può risultare decisiva nel duello. Ricordiamo che per ottenere la vittoria è necessario attaccare la base nemica e farle perdere i suoi 30 punti di vita.

Le meccaniche di gioco di Star Wars Unlimited ricalcano in gran parte i classici giochi di carte collezionabili e anche per questo risultano di facile assimilazione (dopo un paio di turni si è già in grado di giocare in autonomia). L’aspetto della base come vero obiettivo, nessuno leader o punti vita giocatore, rendono più interessante la partita, facendo sì che gli scontri tra personaggi e navi diventino un corollario fondamentale. Lo stile grafico, che per il momento si discosta da quello che si è soliti vedere al cinema per avvicinarsi maggiormente al mondo del fumetto, è un omaggio alla trilogia originale e questo non può che essere un bene.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM, RESTA AGGIORNATO SUI NOSTRI CONTENUTI E COMMENTA CON NOI!


Informazioni su Samuele "SamWolf" Zaboi 5443 Articoli

Videogiocatore da sempre, amante di boardgame, fumetti, cinema e Serie TV. Affascinato da ciò che è insolito e inusuale. Vita da nerd.
"Everybody lies. No exceptions."
Fondatore e ideatore di NerdGames.it
#powertobenerd

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.